Gettonopoli, Celia a “Non è l'arena”: «Si dimetta tutto il Consiglio»

Il consigliere comunale di Catanzaro risulta indagato ma ha ufficializzato le dimissioni: «Mi vergogno di far parte del Consiglio più indagato d'Italia»

95
3 febbraio 2020
17:52
Fabio Celia ospite nella trasmissione Non è l’arena
Fabio Celia ospite nella trasmissione Non è l’arena

Le telecamere della trasmissione di La7 "Non è l'Arena" sono tornate nuovamente ad occuparsi dell'inchiesta Gettonopoli che ha messo sotto accusa 29 consiglieri comunali di Catanzaro e gli allegri rimborsi che alcuni di loro avrebbero ottenuto per le attività svolte in seno alle commissioni. Ospite della serata è stato il consigliere comunale dimissionario Fabio Celia che di recente ha anche lasciato il movimento che lo aveva portato a sedere su uno scranno di Palazzo De Nobili, "Fare per Catanzaro", messo in piedi in occasione delle ultime consultazioni amministrative assieme a Sergio Costanzo, uno fra gli indagati accusato di essere stato assunto fittiziamente per percepire i rimborso comunali. 

 

«Io mi vergogno di far parte del Consiglio più indagato d'Italia» ha esordito Celia ospite di Massimo Giletti, il quale ha invitato tutti i consiglieri comunali a dimettersi. «In questo momento - ha incalzato ancora - c'è una grande responsabilità politica del sindaco Sergio Abramo e del presidente del Consiglio comunale Marco Polimeni». L'ex componente della civica assise ha poi avuto parole di critica nei confronti di Forza Italia.

 

Per vedere l'intervento di Celia nella trasmissione di La7, clicca qui

 

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio