Praia a Mare, passo indietro del sindaco sulle ordinanze restrittive

VIDEO | Il primo cittadino Antonio Praticò aveva vietato l'utilizzo di mezzi meccanici sulle spiagge e imposto il limite di occupanti nelle abitazioni a locazione turistica. Ecco le nuove disposizoni

di Francesca  Lagatta
18 giugno 2020
15:59

A Praia a Mare è tornato il sereno? Così sembra, almeno per il momento. A suggellare la pax è un video postato dal consigliere comunale di minoranza, Antonino De Lorenzo, che si dice soddisfatto per il passo indietro di Antonio Praticò.

Il sindaco, infatti, nelle ultime ore ha deciso di assecondare le necessità turistiche e imprenditoriali della città dell'Isola Dino. La vicenda è quella delle famigerate ordinanze restrittive che avevano spinto operatori balneari, commercianti e cittadini a scendere in piazza a protestare e organizzare una raccolta firme per chiedere l'intervento del prefetto.

Cade il divieto di usare mezzi meccanici sulle spiagge

Erano principalmente tre i punti delle ordinanze n. 272 e 277 che per giorni hanno dato vita a polemiche infuocate, dentro e fuori i social. Il primo riguardava il divieto per gli imprenditori balneari di usare i mezzi meccanici in alcune spiagge della costa praiese, sia per la pulizia che per il livellamento delle spiagge. Circostanza che, a detta dei diretti interessati, avrebbe causato gravi ritardi per la ripresa delle attività. Un gruppo di liberi cittadini, nei giorni successivi, aveva deciso di protestare in modo singolare, ripulendo le spiagge di località Fiuzzi con guanti e rastrello.

Via il limiti sui fitti

L'altra questione ha riguardato i fitti delle case a locazione turistica. Il numero consentito di occupanti per abitazione, a prescindere dai metri quadrati, era stato fissato a 3. Ora invece il limite è stato abbattuto e il numero di occupanti sarà stabilito in base alla superficie delle aree. Nella nuova ordinanza il sindaco Praticò ha anche cancellato l'obbligo di preavviso di 15 giorni per comunicare l'arrivo nella cittadina altotirrenica. I turisti, d'ora in poi, dovranno invece registrarsi inviando una mail alla pec comunale, indicando data di arrivo e di partenza. Chi vorrà trascorrere le vacanze a Praia, dovrà inoltre dichiarare, purché corrisponda al vero, di non essere sottoposti alla quarantena, di non aver mai contratto il virus o, in caso contrario, di essere guariti e di essere risultati negativi a due tamponi nasofaringei consecutivi.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio