Rapporto tra Rende e l'Unical: dibattito tra gli aspiranti rettori

VIDEO | Vivace confronto tra i docenti Raffaele Perrelli, Luigi Palopoli e Nicola Leone, candidati a subentrare all'uscente Gino Crisci. L'iniziativa, ospitata al Museo del Presente, è stata promossa dal candidato a sindaco Mimmo Talarico

43
di Salvatore Bruno
5 marzo 2019
12:18

L’appuntamento con le amministrative a Rende si intreccia con un altro importante passaggio elettorale, quello per la nomina del nuovo rettore dell’Università della Calabria. Il mandato di Gino Crisci volge al termine e sono tre gli aspiranti alla prestigiosa carica: il professor Raffaele Perrelli, direttore del dipartimento di studi umanistici, tra le figure più ostili a Crisci dopo averne sostenuto la corsa nel 2013; il professor Luigi Palopoli, che è invece il candidato su cui si polarizzerà l’appoggio del rettore uscente; il professor Nicola Leone, direttore del dipartimento di matematica e informatica, su cui si concentrano i favori del pronostico.

L'ateneo si apra alla città

Serrato il confronto, moderato da Marina Simonetti e Giovanni Russo, con posizioni in parte convergenti sulla necessità di aprire il campus alla città e favorire un rapporto di natura osmotica tra le due realtà insistenti nel medesimo territorio. L’iniziativa, incentrata sulla necessità di incrementare il legame tra l’azione del comune e le attività accademiche, è stata organizzata da AttivaRende, il movimento politico di Mimmo Talarico, candidato a sindaco della città, intervistato da Salvatore Bruno

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio