Ospedale Cetraro, domani l'arrivo dei primi dieci pazienti nel reparto Covid

VIDEO | I posti letto previsti sono in totale 30. Per altre dieci persone il ricovero sarà possibile mercoledì prossimo, mentre gli ultimi dovranno attendere la fine dei lavori

23
di Francesca  Lagatta
13 novembre 2020
15:25

La nuova ondata di contagi che sta investendo la regione, impone il ripristino dei reparti Covid negli ospedali calabresi, dismessi subito dopo la fine dell'emergenza della primavera scorsa. Tra le strutture tornate all'opera c'è anche l’ospedale Giannino Iannelli di Cetraro, che dopo un paio di settimane di lavori, tornerà a ospitare il padiglione dedicato alle cure dei pazienti affetti dal nuovo coronavirus, anche provenianti da altri presidi ospedalieri della regione. I primi pazienti arriveranno già nella giornata di domani, quasi certamente nel pomeriggio.

30 posti letto per pazienti Covid

Il nuovo reparto Covid, come nella primavera scorsa, sarà completamente blindato dal resto della struttura e i pazienti ordinari che vi entreranno non correranno alcun rischio di contagiarsi. Oltettutto, il padiglione sanitario è stato realizzato in modo da non interferire in alcun modo sugli altri reparti, così da non dover sacrificare alcun sevizio già offerto dall'ospedale. I pazienti Covid che potranno essere ospitati saranno complessivamente 30, così come stabilito da un’ordinanza del presidente facente funzioni della Regione Calabria Nino Spirlì. I primi dieci pazienti arrivaranno domani, altri dieci varcheranno la soglia di ingresso mercoledì 18 novembre, mentre gli ultimi dieci dovrenno attendere la fine dei lavori, ancora in corso che, tra le altre cose, hanno compreso l'aumento dei posti di terapia intensiva e sub intensiva. Dai sei già presenti, si passerà a dieci.

L'ok dopo giorni di polemiche 

I lavori di ripristino sono stati effettuati in tempi rapidissimi, ma fino a quindici giorni fa né l'Asp di Cosenza, nella persone della reggente Cinzia Bettelini, né il gruppo di minoranza del Comune di Cetraro erano favorevoli. I motivi erano da rintracciare in alcuni problemi di natura organizzativa e strutturali della struttura ospedaliera, che evidentemente sono stati risolti nel giro di pochi giorni.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio