Coronavirus, crescono i casi positivi nel Reggino: diversi i comuni interessati

La provincia di Reggio è ormai quella più colpita in Calabria. Oltre a Sinopoli e Sant'Eufemia, registrano nuovi contagi anche Bagnara e Taurianova. A Villa due casi in una scuola. Desta preoccupazione anche la Locride

93
di Redazione
12 ottobre 2020
13:37

Continuano a crescere i casi positivi al coronavirus nel Reggino. Non solo a Sinopoli, attualmente unica zona rossa di Calabria, in cui i contagiati ad oggi sono 43, e nella vicina Sant’Eufemia dove hanno raggiunto quota 17, con concreti rischi di chiusura. Il contagio si allarga in tutta quella che è ormai la provincia calabrese più colpita, con 268 casi attivi riportati nel bollettino regionale di ieri.    

Due casi a Bagnara

Due nuovi casi positivi si sono registrati nelle ultime ore a Bagnara Calabria. A renderlo noto è il sindaco Gregorio Frosina. Uno è un soggetto rientrato da Bologna ed entrato in contatto con altre due persone, le quali saranno sottoposte ad accertamenti sanitari e adesso poste in quarantena.

Altri due positivi a Taurianova

Il Dipartimento di Prevenzione dell’Asp ha accertato la positività al Covid-19 di ulteriori 2 soggetti, residenti nel comune di Taurianova. Ad annunciarlo è l’Amministrazione comunale attraverso la sua pagina Facebook. Si tratta di persone appartenenti allo stesso nucleo familiare dell’ultimo caso segnalato. «Si rassicura – riporta il post – che il tracciamento dei contatti è già avvenuto e che sono stati attivati tutti i protocolli di sicurezza previsti. Il sindaco raccomanda la scrupolosa osservanza di tutte le disposizioni emanate in materia di contrasto e contenimento della diffusione del Covid-19, ed in particolare l’uso della mascherina e del distanziamento interpersonale».

A Villa due casi in una scuola

Dopo i 3 casi positivi legati al funerale di Cannitello, a Villa San Giovanni altri due soggetti sono risultati positivi. Si tratta di un docente e di un assistente tecnico dell’istituto Alberghiero. Uno di questi è legato al focolaio di Sinopoli e proprio per questo sono scattati i protocolli previsti dall’Asp. Tutte le classi e i docenti entrati in contatto con i due contagiati sono stati posti in quarantena, in attesa delle opportune verifiche.

Due casi a Bianco

Due nuovi contagi si sono registrati a Bianco, nella Locride. A confermarlo è il primo cittadino Aldo Canturi. Per entrambi i contagiati, risultati positivi al primo tampone, è scattata la misura dell’isolamento domiciliare, disposto con apposita ordinanza dal sindaco. Al momento non è chiaro come i due soggetti abbiano contratto il virus. Intanto è scattata l’attività di tracciamento da parte delle autorità locali per capire con chi siano entrati in contatto nelle ultime ore i due contagiati e disporre eventuali ordinanze di quarantena.

 

Desta preoccupazione la situazione nella Locride: a Bovalino contagi anche tra i dipendenti del Commissariato di Polizia che rimarrà chiuso per dieci giorni.

 

LEGGI ANCHE:

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio