Coronavirus, guariti dopo due mesi in quarantena: incubo finito per famiglia di Rizziconi

Erano in isolamento dal 26 giugno scorso, quando uno dei cinque risultati positivi era entrato in contatto con un contagiato legato al focolaio di Palmi

185
di Francesco Altomonte
2 settembre 2020
11:01
Piazza Vittorio Emanuele a Rizziconi
Piazza Vittorio Emanuele a Rizziconi

È la fine di un incubo per una famiglia di Rizziconi. Dopo più di due mesi in quarantena obbligatoria, l'Asp di Reggio Calabria, nella giornata di oggi, ha dichiarato guariti dal Covid-19 cinque persone appartenenti allo stesso nucleo familiare. I tamponi, finalmente, hanno dato esito negativo e così potranno lasciare la quarantena a cui erano stati posti dal 26 giugno scorso. Il contagio della famiglia di Rizziconi era legato al focolaio che, nel giugno scorso, aveva portato all'istituzione della zona rossa in tre quariteri marinari di Palmi.

 

Uno dei componenti della famiglia, infatti, era entrato in contatto con uno dei primi contagiati a Tonnara di Palmi e all'esito del tampone era risultato positivo. I test allargati alla sua famiglia avevano accertato che anche gli altri quattro componenti erano positivi al Covid-19. Nonostante le loro condizioni di salute fossero apparse fin da subito non gravi, i tamponi ripetuti ciclicamente avevano continuato a dare esito positivo. Una situazione che aveva portato le autorità sanitarie a rinnovare la quarantena per l'intero nucleo familiare.

 

Oggi la buona notizia, diramata dal sindaco di Rizziconi Alessandro Giovinazzo. «Il Dipartimento di prevenzione Asp - scrive sul sito del comune il primo cittadino - mi ha appena comunicato che i nostri concittadini, che erano in quarantena obbligatoria da oltre due mesi causa positività al Covid-19, sono stati dichiarati guariti e quindi finalmente fuori dall’isolamento domiciliare. Una bellissima notizia per tutta la nostra Comunità ma soprattutto la fine di un incubo per questa famiglia che ha subito e sopportato, con grande coraggio e immensa dignità una dura sfiancante restrizione. Un affettuoso abbraccio virtuale a loro da parte dell’amministrazione comunale e, ne sono certo, anche da parte di tutta la cittadinanza». 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio