Emergenza pandemia

Covid, stretta sulla movida nel Tirreno cosentino: in campo anche l’Esercito

A Praia a Mare, Diamante, Sangineto Lido e Belvedere Marittimo disposto un incremento del dispositivo di sicurezza per far rispettare le normative

650
di Antonio Clausi
17 agosto 2021
13:50
Militari in servizio a Diamante
Militari in servizio a Diamante

Anche i militari, in supporto alle forze di Polizia locali, garantiranno il presidio del territorio con compiti di ordine pubblico. È quanto emerso durante un tavolo tecnico tenutosi presso la Questura di Cosenza. Dopo la necessaria autorizzazione prefettizia è stato disposto l’incremento del dispositivo di sicurezza nei comuni di Praia a Mare, Diamante, Sangineto Lido e Belvedere Marittimo. Si tratta di note località della costa cosentina prese d’assalto dai turisti. Agli uomini dell’Esercito Italiano il compito, di concerto con le autorità già preposte, di far rispettare le normative anti-assembramento per contrastare la diffusione epidemiologica da Covid-19.

L’operazione Strade sicure

Già in occasione del periodo estivo e del ferragosto, nel frattempo,  il Raggruppamento Calabria su base 82° Reggimento Fanteria Torino di Barletta, è stato impiegato nell’operazione Strade sicure. Sono stati intensificati i controlli del territorio nei comuni più sensibili ed esposti alla movida estiva grazie al supporto di pattuglie motorizzate. Il sostegno fornito dai militari dell’Esercito in Calabria, dopo circa tre mesi di attività, ha consentito il controllo di circa 14.500 autoveicoli e all’identificazione di oltre 22.000 persone.


guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top