Crotone, al via la gara per la gestione della piscina olimpionica comunale

Il Comune ha pubblicato il bando per affidare l’impianto di via Giovanni Paolo II chiuso da tempo. Obbligo di garantire l'accesso gratuito agli atleti disabili e di applicare tariffe ridotte del 50% a favore degli anziani

77
di Redazione
5 agosto 2021
08:57

Pronto il bando la gestione della piscina olimpionica comunale di Crotone. Ieri, sul sito del Comune è stata, infatti, pubblicata la determina di indizione gara, cui seguirà la relativa pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. «È un atto che - spiegano dall’ente - dà seguito alla delibera di indirizzo della Giunta comunale e alla modifica della delibera consiliare del Consiglio comunale dello scorso 29 Luglio».

La struttura di via Giovanni Paolo II, chiusa ormai da tempo e la cui passata gestione è finita al centro di un’inchiesta della magistratura, «sarà consegnata al concessionario con impianto fotovoltaico allacciato in rete, con conseguente riduzione dei costi di gestione, e farà inoltre parte della concessione, dopo il suo completamento e la sua posa in opera, la nuova copertura pressostatica».


Chi si aggiudicherà il bando e gestirà l’impianto sarà tenuto a «garantire l’accesso gratuito agli atleti disabili, in accordo al protocollo d’intesa stipulato dall’amministrazione comunale con il Comitato Paralimpico e applicare tariffe ridotte del 50% per gli anziani».

«Diamo continuità alla strada intrapresa per gli impianti minori, tutelando – commenta l’assessore comunale allo Sport, Luca Bossi - la pratica dello sport a favore delle categorie più disagiate, e cercando di valorizzare la pratica agonistica. Nei prossimi giorni seguiranno ulteriori novità in merito alla gestione dell’impiantistica sportiva. Un ringraziamento va al dirigente e ai dipendenti che hanno lavorato in questi mesi per restituire un servizio importante alla cittadinanza».

Circa tre settimane fa, il Comune ha pubblicato anche gli avvisi pubblici per la concessione della gestione di undici impianti sportivi dislocati nei quartieri della città (Bernabò, Papanice, Parco Campagna, Lampanaro, Parco Carrara, S. Francesco, Tufolo, Lottizzazione Venere, Vescovatello), mentre il 3 agosto scorso è stato indetto il bando di gara per la riqualificazione dell’impianto sportivo “Settore B”. Il progetto prevede la realizzazione di una nuova pista di atletica, della lunetta per il salto in alto, della pedana per il salto in lungo e triplo, il rifacimento degli spogliatoi, una nuova tribuna per il pubblico rimovibile, e una fornitura adeguata di attrezzature per le pratiche di atletica leggera. Previsto inoltre il rifacimento del campo di calcio e la posa in opera di un nuovo manto erboso. L’importo per la progettazione è di circa 118 mila euro, mentre l’importo totale dei lavori è poco meno di 1,3 milioni, legati al finanziamento del Pon Legalità.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top