Alta tensione

Intimidazioni a Siderno, le reazioni: «La città merita un futuro lontano da violenza e criminalità»

VIDEO | Attestati di vicinanza nei riguardi del sindaco Fragomeni e dell’amministrazione dopo l’incendio di due mezzi comunali. Nei giorni scorsi era stata ritrovata una busta con proiettile sul davanzale della finestra dell’ufficio elettorale

20
di Redazione
15 novembre 2021
11:05

Dopo le intimidazioni a Siderno, con l’incendio di due mezzi di proprietà comunale, si registra una pioggia di reazioni dal mondo politico e non. Quella avvenuta la notte scorsa, non è la prima intimidazione. Nei giorni scorsi, dopo l'insediamento della nuova amministrazione comunale, erano state date alle fiamme due auto di proprietà del consigliere comunale Mimmo Catalano e, successivamente, era stata lasciata una busta con all'interno un proiettile inesploso sul davanzale della finestra dell'ufficio elettorale.

Intimidazioni a Siderno, le reazioni

Occhiuto: «Solidarietà a sindaco Siderno»

Vicinanza e solidarietà al primo cittadino dal presidente della Regione Roberto Occhiuto: «Solidarietà al sindaco di Siderno, Maria Teresa Fragomeni, e a tutta l’amministrazione comunale del Comune reggino per le nuove e inaccettabili intimidazioni subite. Andate avanti, maggioranza e opposizione, per il bene dei vostri concittadini: avrete la Regione al vostro fianco».


Letta: «Il cambiamento non verrà arrestato»

«Ci stringiamo attorno a Maria Teresa Fragomeni sindaca di Siderno oggetto di intimidazioni e minacce. La solidarietà di tutti noi a Maria Teresa e il sostegno al lavoro di rinnovamento che deve continuare. Il cambiamento non verrà arrestato». Lo scrive su Twitter il segretario nazionale del Pd, Enrico Letta. 

Nesci: «Lo Stato c’è e non si farà intimidire»

«Gli episodi criminali che si sono verificati a Siderno sono gravissimi e inquietanti. Questa escalation di atti intimidatori ci vedrà ancor più impegnati al fianco dell’amministrazione appena insediata. Auspichiamo che la magistratura possa far luce al più presto ed esprimiamo la vicinanza del Governo alla sindaca Mariateresa Fragomeni e a tutti i cittadini, vittime di queste aggressioni che non riusciranno a inquinare il percorso di legalità e democrazia di Siderno e della Calabria. Lo Stato c’è e non si farà intimidire». Lo dichiara la Sottosegretaria per il Sud e la Coesione territoriale Dalila Nesci.

Boccia: «Fragomeni non è sola»

«Tutta la comunità del Partito Democratico si stringe attorno a Mariateresa Fragomeni e alla città di Siderno per le vili minacce ricevute dalla sindaca e dall'amministrazione. Chi minaccia con la forza il nuovo corso appena iniziato dell'amministrazione Fragomeni sarà schiacciato dalla legge. Forze dell'ordine e magistratura hanno il nostro massimo sostegno per assicurare questi balordi alla giustizia. Non permetteremo che Siderno torni nel buco nero del passato. Siderno merita un futuro lontano da intimidazioni, violenza e criminalità. Mariateresa non è sola, l'ho sentita al telefono, è una combattente e noi combatteremo con lei e con la sua amministrazione per schiacciare sul nascere ogni istinto criminale per assicurare ai sidernesi una prospettiva di legalità e trasparenza». Così Francesco Boccia, deputato Pd e responsabile Regioni e Enti locali della Segreteria nazionale.

Graziano: «Escalation criminale preoccupante»

«Il Partito Democratico della Calabria esprime solidarietà a Siderno ed ai suoi amministratori». Lo dichiara Stefano Graziano, commissario del Pd della Calabria. «L’escalation di attacchi criminali di cui è vittima la comunità -continua Graziano- fin dall’insediamento della nuova amministrazione comunale, ci preoccupa per la tracotanza con cui si ripetono e ci impegna al fianco del sindaco Mariateresa Fragomeni, della sua giunta e dell’intero consiglio comunale, affinché la città possa tornare a respirare attraverso una gestione sana e trasparente».

Magorno: «Saremo al fianco di chi opera per la legalità»

«Bruciati due mezzi del comune a Siderno, è l'ultimo episodio di un'escalation di atti intimidatori che condanniamo fermamente. Tutta la nostra vicinanza e la nostra solidarietà alla Sindaca Fragomeni e agli amministratori della città. Saremo sempre al fianco di chi opera per la legalità». È invece il commento del senatore Iv Ernesto Magorno.

Bruni: «Nessuno dovrà mai condizionare chi amministra»

Amalia Bruni, leader dell'opposizione in Consiglio Regionale commenta duramente le pesanti intimidazioni avvenute nel Comune di Siderno. «Due mezzi incendiati del Comune, parcheggiati nel deposito sotto la tribuna centrale dello stadio comunale. Qualche settimana fa sono state bruciate le auto del consigliere comunale Mimmo Catalano e una busta con all'interno un proiettile è stata lasciata sul davanzale dell’ufficio elettorale. Episodi accaduti a pochi giorni dall'insediamento della nuova amministrazione guidata dal sindaco Mariateresa Fragomeni, eletta con un vasto consenso. È palese che l’amministrazione si trovi sotto tiro, ma chi si nasconde dietro questi atti vigliacchi non può e non deve intimidire, attendiamo con fiducia che la magistratura e le forze dell'ordine facciano chiarezza in ordine a questi episodi criminali, assicurando alla giustizia chi tenta di minare la legalità e la sicurezza. Solidarietà e affetto al sindaco Fragomeni e alla sua cittadinanza, non sono soli, hanno vicino i calabresi onesti, le Istituzioni sane e intere comunità che si battono da sempre per la legalità e per la democrazia. Nessuno dovrà mai condizionare chi amministra nell’esclusivo interesse dei cittadini e per il bene della collettività».

Speziali: «Sostegno al sindaco di Siderno»

«Intendo manifestare la mia più sincera vicinanza all'Amministrazione comunale di Siderno, paese che mi vede originario per via materna, ricordando di essere, con orgoglio il nipote diretto del Sen. Francesco Calauti.

Al sindaco Mariateresa Fragomeni, alla sua Giunta e a tutto il Consiglio Comunale, anche a nome della mia forza politica, rappresentata in loco e a livello provinciale, anche e così brillantemente da Riccardo Ritorto, desideriamo garantire il nostro sostegno, nella fase in corso in cui un presidio dello Stato viene attaccato, poiché è inconcepibile come vi sia qualcuno il quale possa credere di imporre malaffare, aggressione e illegalità, ai danni dei cittadini onesti e delle Istituzioni.

Per quanto ci riguarda, confidiamo nei presidi statuali e democratici, a partire dal Prefetto di Reggio Calabria che invitiamo a tal proposito di convocare il Comitato Provinciale per la sicurezza e l'ordine pubblico, ma allo stesso tempo presidieremo civilmente e politicamente alfine di non lasciare soli coloro i quali, legittimamente, amministrano la cosa pubblica, pur nel rispetto dei ruoli di maggioranza e opposizione». Queste le parole di Vincenzo Speziali, coordinatore regionale politico federativo di Noi con l'Italia e Federazione popolare dei Democratici cristiani.

Viscomi: «Il benvenuto criminale all’amministrazione comunale appena eletta»

Su Twitter, il deputato Pd Antonio Viscomi scrive: «Questo è il benvenuto criminale all’amministrazione comunale appena eletta dopo tre anni di commissariamento per mafia. Con i mafiosi nemmeno un caffè».

Cuppi: «Le minacce non fermeranno il cambiamento»

«È passato un mese dall'elezione di Mariateresa Fragomeni a sindaca di Siderno e la 'ndrangheta è tornata a far sentire la sua voce minacciosa. Sono stata da lei da poco, lei eletta in un Comune due volte commissariato per mafia, lei unica sindaca eletta nei comuni sopra i 15000 nel sud. Lei in frontiera. E l'attacco di stanotte conferma che l'elezione di Mariateresa rappresenta un ritorno alla legalità, una svolta democratica. Le minacce non fermeranno Mariateresa, non fermeranno il cambiamento ma ora serve la reazione di tutti e serve che tutti si facciano sentire. Noi continueremo a stare con lei: il Partito democratico sarà al suo fianco, accanto a lei, agli amministratori coraggiosi, alle Forze dell'ordine e alla Magistratura. Per non tornare indietro, per costruire un futuro libero dalla 'ndrangheta, per Siderno e per la Calabria». Lo afferma Valentina Cuppi, presidente dell'Assemblea nazionale Pd.

La solidarietà dell’Unione comuni montani

Solidarietà anche dall’Uncem: «Nei giorni scorsi ignoti hanno depositato dei proiettili sul davanzale di una delle finestre del Municipio di Siderno e incendiato l’auto di un consigliere. Questa notte sono stati incendiati due automezzi del Comune. Si tratta un’escalation di atti delinquenziali, volti a condizionare l’operato della nuova amministrazione eletta nelle elezioni dello scorso mese di ottobre. Al sindaco di Siderno ed alla sua amministrazione, esprimo la vicinanza e la solidarietà di tutta l’Uncem e dei sindaci dei Comuni interni e montani della Calabria.

La vicinanza di Isola Capo Rizzuto

Il sindaco Maria Grazia Vittimberga e l’amministrazione comunale di Isola Capo Rizzuto esprimono vicinanza e solidarietà al sindaco di Siderno, Mariateresa Fragomeni, a tutta la sua amministrazione e agli stessi abitanti della piccola cittadina della provincia di Reggio Calabria. «I gravi atti intimidatori subiti in questi giorni non fanno altro che confermare le difficoltà che ogni amministratore della nostra martoriata regione incontra ogni giorno, e di come diventi sempre più difficile lavorare. Siamo certi, però, che Mariateresa e la sua squadra non abbasseranno la testa e sapranno rispondere agli attacchi con tanto lavoro e garantendo i servizi, ad una cittadina che da troppi anni necessitava di avere un sindaco».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top