Crisi di Governo

Mattarella respinge le dimissioni di Draghi e lo invita a riferire in Parlamento

Il Presidente della Repubblica ha rimandato tutto a un chiarimento parlamentare. Il premier si presenterà in aula mercoledì prossimo. Le forze politiche chiamate ad una assunzione di responsabilità dal Capo dello Stato. Governo ancora in bilico ma iniziano i “tempi supplementari

247
di Redazione
14 luglio 2022
20:10
Da sinistra: Sergio Mattarella e Mario Draghi
Da sinistra: Sergio Mattarella e Mario Draghi

«Rassegnerò le dimissioni questa sera». Questo l'annuncio di Mario Draghi in Consiglio dei ministri. «Dal mio discorso di insediamento in Parlamento ho sempre detto che questo esecutivo sarebbe andato avanti soltanto se ci fosse stata la chiara prospettiva di poter realizzare il programma di governo su cui le forze politiche avevano votato la fiducia. Questa compattezza è stata fondamentale per affrontare le sfide di questi mesi. Queste condizioni oggi non ci sono più».

Il premier era salito al Colle per conferire con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dopo che l'Aula del Senato aveva confermato la fiducia al governo posta sul dl aiuti. Il M5s non ha partecipato al voto risultando assente alla prima e alla seconda chiama e proprio questo motivo Draghi avrebbe deciso di dimettersi.


«La maggioranza di unità nazionale che ha sostenuto questo governo dalla sua creazione non c’è più. È venuto meno il patto di fiducia alla base dell’azione di governo», ha detto ancora Draghi, aggiungendo: «In questi giorni da parte mia c’è stato il massimo impegno per proseguire nel cammino comune, anche cercando di venire incontro alle esigenze che mi sono state avanzate dalle forze politiche».

«Vi ringrazio per il vostro lavoro, i tanti risultati conseguiti. Dobbiamo essere orgogliosi di quello che abbiamo raggiunto, in un momento molto difficile, nell’interesse di tutti gli Italiani», ha aggiunto Draghi.

22.38 - Di Maio: «Mi piange il cuore a vedere che a Mosca che Medvedev festeggia»

«Mi piange il cuore a vedere che dall'altra parte del mondo, a Mosca che è un'autocrazia, Medvedev festeggia perché una della più potenti democrazie del mondo, l'Italia, è stata indebolita». E poi: «Io lo chiamo il partito di Conte perché quello non è più il Movimento 5 stelle, mi dispiace dirlo. Fortunatamente tanti elettori, tanti parlamentari del fu movimento non la pensano come Conte su quello che ha fatto oggi in aula il Movimento».

21.39 - Tajani: «Arrorroganza e ricatti inaccattabili da M5s»

«Complimenti al M5S per aver fatto questo guaio mentre c'è una crisi in corso, c'è una guerra ai confini dell'Europa, già la Borsa oggi è crollata, lo Spread sale, c'è un'impennata dei prezzi di tutte le materie prime. È da irresponsabili aver provocato questo caso, con un'arroganza e con dei ricatti che sono inaccettabili». Così il coordinatore di Forza Italia Antonio Tajani.

21.20 - Draghi a colloquio con Casellati e Fico

Il premier Mario Draghi ha incontrato la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati dopo il Consiglio dei ministri in cui ha annunciato le dimissioni. Draghi non ha potuto incontrare il presidente della Camera Roberto Fico, che è positivo al Covid. Tra i due c'è stato un colloquio telefonico

20.48 - Magorno (IV): «Draghi riprenda il suo lavoro»

«Quello che è successo oggi a causa del M5S è un qualcosa che procura danni solo ai cittadini italiani. La speranza è che Mario Draghi possa riprendere il suo grande lavoro che ha portato l'Italia a essere Paese leader in Europa». Così su Facebook il Senatore IV Ernesto Magorno

20.45 - Draghi conferma il viaggio ad Algeri la prossima settimana

Il premier Mario Draghi conferma la missione ad Algeri settimana prossima, dove è atteso lunedì e martedì per un vertice intergovernativo.

20.42 - Meloni: «Per Fdi legislatura finita»

Giorgia Meloni: «Non accettiamo scherzi. Questa legislatura per Fratelli d'Italia è finita», ha detto parlando alla festa dei Patrioti di Palombara Sabina.

20.40 - Letta: «Cinque giorni per lavorare sulla fiducia al Governo»

«Ora ci sono cinque giorni per lavorare affinchè il Parlamento confermi la fiducia al Governo Draghi e l'Italia esca il più rapidamente possibile dal drammatico avvitamento nel quale sta entrando in queste ore». Lo scrive il segretario del Pd, Enrico Letta, su Twitter.

20.35 - Conte convoca consiglio nazionael M5s

Giuseppe Conte ha convocato stasera di nuovo il consiglio nazionale del movimento. La convocazione ha l'orario delle 20.

19.58 - Il comunicato del Quirinale

Il Presidente della Repubblica non ha accolto le dimissioni e ha invitato il Presidente del Consiglio a presentarsi al Parlamento per rendere comunicazioni, affinché si effettui, nella sede propria, una valutazione della situazione che si è determinata a seguito degli esiti della seduta svoltasi oggi presso il Senato della Repubblica. Lo si legge in una nota del Quirinale

19.45 - Draghi sale di nuovo da Mattarella

Dopo l'annuncio in Consiglio dei ministri, il presidente del Consiglio è poi tornato al Quirinale per presentare le sue dimissioni al Presidente della Repubblica.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top