Tour on-line dei 5s, Morra: «In Calabria modello di politica da buttare via»

Il senatore pentastellato torna sul caso dei vitalizi: «Se una legge è talmente pacifica da illustrarsi da sé, da essere ritirata il giorno dopo, io butterei fuori tutti quelli che l'hanno approvata»

48
di Redazione
20 giugno 2020
10:33
M5s, Nicola Morra
M5s, Nicola Morra

«La Calabria è una terra bellissima, ma martoriata da una politica disastrosa dove in 90 secondi all'unanimità un Consiglio regionale riapprova i vitalizi». Lo ha detto la senatrice Paola Taverna intervenendo sul "palco virtuale" di "RipartelItalia", tour online organizzato dal Movimento 5 Stelle che ha fatto tappa in Calabria.

 

L'incontro è stato moderato dall'ex ministro Danilo Toninelli, dal viceministro dei trasporti Giancarlo Cancelleri, il presidente della commissione antimafia Nicola Morra, la sottosegretaria al Mibact Anna Laura Orrico. All'iniziativa hanno preso parte anche la portavoce al parlamento europeo Laura Ferrara e i portavoce in Parlamento Paolo Parentela, Bianca Laura Granato, Dalila Nesci, Giuseppe Fabio Auddino, Giuseppe D'Ippolito, Rosa Silvana Abate, Alessandro Melicchio e Margherita Corrado.

 

Sull’argomento dei vitalizi è intervenuto anche Nicola Morra: «Questo è il modello da buttar via. Se una legge è talmente pacifica da illustrarsi da sé, da essere ritirata il giorno dopo, io butterei fuori tutti quelli che l'hanno approvata. Io vorrei ricordare un'altra cosa. I calabresi si sono meritati un'altra citazione internazionale per gli autisti dei politici calabresi perché prendono tanti soldi, però volevo sottolineare che questi autisti sono finanche politici, segretari di federazione giovanile, sindaci, espressione di partito, che a causa della mancanza del finanziamento pubblico, grazie a noi, è costretto ad andare a fare l'autista del consigliere regionale».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio