Argomento: MESORACA

L’editorialeAllo scaricabarile preferisco la Calabria che si sente responsabile: per la piccola Ginevra e per chi non ha difese L'editoriale

C'è una regione consapevole che è necessaria un’assunzione collettiva di responsabilità. Per questo abbiamo scelto di non pubblicare le immagini del rogo di Rende e di seguire con lucidità la vicenda che ha coinvolto la scuola di Castrolibero. Allo stesso modo sentiamo il dovere di interrogare politica e istituzioni sulla morte della piccola di Mesoraca: se fosse nata a Roma o Napoli avrebbe avuto una possibilità? (ASCOLTA L'AUDIO)

di Alessandro Russo
326 condivisioni