Verso la soluzione

Bimba disabile esclusa dalla gita, il sindaco di Zungri: «Sconcertati, pronti a mettere a disposizione il pullman»

L'autobus scelto dalla scuola non è attrezzato con la pedana che consente l’accesso a chi è in carrozzella. Il primo cittadino: «Pronti a risolvere la situazione al fine di garantire a Carol di vivere una giornata di felicità»

201
di Redazione
20 maggio 2022
13:01

«La nostra amministrazione comunale è pronta a mettere a disposizione il pullman comunale al fine di garantire a Carol di vivere una giornata di felicità». A parlare è il sindaco di Zungri Franco Galati dopo l'articolo pubblicato sulle nostre testate alle quali la mamma aveva deciso di rivolgersi per denunciare pubblicamente la situazione che vede la figlia di 11 anni esclusa da una gita scolastica a causa della difficoltà della scuola di reperire un pullman attrezzato con pedana e con i dispositivi necessari per il trasporto di passeggeri disabili con carrozzina.

«Carol ha tutto il diritto di andare in gita»

«Non credo possibile, - afferma il sindaco - conoscendo io stesso il mondo della scuola del quale faccio parte, che al giorno d’oggi una bambina o un qualsiasi cittadino italiano possa essere emarginato per la sua disabilità, tantomeno se si tratta di una alunna e se il problema coinvolge come in questo caso proprio la scuola come istituzione. Carol ha tutto il diritto di andare in gita con i compagni su questo non ci sono dubbi! La scuola e le istituzioni a qualsiasi livello hanno il dovere di trovare la soluzione e crediamo che questa sia già a portata di mano».


Il primo cittadino comunica pure di «aver già avuto un colloquio telefonico con la dirigente scolastica, Maria Gueli la quale mi ha confidato del grande rammarico per ciò che è emerso, sottolineandomi il suo impegno a fare l’impossibile per reperire un pulman attrezzato in modo da garantire alla piccola Carol di partecipare, così come desidera, alla gita assieme ai suoi compagni, dal colloquio è emerso che ancora non vi è nulla di definito circa l’organizzazione del viaggio e che nel caso si dovessero riscontrare difficoltà, la scuola avrebbe fatto affidamento, come in altre occasioni, sull’aiuto del Comune di Zungri. Non entro nelle motivazioni tecnico-burocratiche del caso, le quali saranno chiarite dalla scuola che sta organizzando il viaggio per il 31 maggio, ma mi preme piuttosto rigettare tutte le critiche che sono piovute ingiustamente sull’amministrazione comunale e sulla comunità intera di Zungri. Critiche ingiuste perché non è il comune ad organizzare il la gita, non è l’amministrazione comunale che dovrà scegliere l’agenzia di viaggio».

«L'amministrazione pronta a mettere a disposizione il pullman»

Il sindaco precisa poi che «in ogni caso teniamo a far sapere che in tutte le occasioni in cui ci è stato richiesto un supporto e l’uso dei mezzi comunali per uscite didattiche varie, l’amministrazione comunale ha sempre messo a disposizione tutto quanto necessario per garantire ai nostri ragazzi, e alla scuola in genere, la possibilità di partecipare a tutte le attività. Zungri è una comunità sensibile a queste problematiche, lo è a maggior ragione l’amministrazione comunale, lo è, ne siamo certi, anche la scuola che farà di tutto per trovare la soluzione per consentire a Carol di partecipare felicemente al viaggio assieme a tutti i compagni di classe».

L'amministrazione comunale ribadisce dunque di «aver già dato la disponibilità alla dirigente scolastica dell’utilizzo dello scuolabus comunale attrezzato di pedana per disabili e di tutte le misure di sicurezza e confort al fine di garantire a Carol di vivere, cosi come desidera, una giornata di felicità e cosi stare serenamente insieme agli altri ragazzi della scuola».

«Ho avuto immediata disponibilità dei responsabili del gruppo volontari Anpanagepa della Protezione civile di Zungri ad accompagnare Carol sullo scuolabus sino a destinazione e ritorno e ad assisterla durante la gita a Serra san Bruno, per questo li ringrazio vivamente, cosi come ringrazio l’autista dello scuolabus il quale venuto a conoscenza della situazione si è subito detto disponibile ad effettuare il servizio di trasporto per Carol, cosi come si sono detti disponibili assessori e consiglieri comunali a partecipare con i propri mezzi alla gita del 31 maggio che sarà una festa per tutti i ragazzi di Zungri e soprattutto per la nostra Carol. Questa è Zungri. - conclude il sindaco - questa è la solidarietà che sappiamo esprimere come sempre fatto, perché  Zungri la Citta di Pietra, è una comunità solidale che fa dell’inclusione una bandiera da portare sempre più in alto».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top