I precari licenziati non si rassegnano, notte di protesta alla Regione

VIDEO | Fumata nera dall'ultimo vertice convocato in Cittadella per i lavoratori del Pugliese. Si attende il responso del parere richiesto all'Avvocatura di Stato che consentirebbe di superare il vincolo dei 48 mesi

di Luana  Costa
6 settembre 2019
13:00
63

Alle 22 di sera il piazzale antistante la sede della Regione ancora brulica di vita. Sono i precari dell'ospedale Pugliese di Catanzaro, già dalle 16 del pomeriggio avevano raggiunto la Cittadella in attesa di un responso dalla riunione che si sarebbe tenuta nella sede della struttura commissariale. Uno degli innumerevoli vertici che continuano a susseguirsi per trovare una soluzione al mancato rinnovo contrattuale delle circa 200 unità di personale in forza al Pugliese. Intorno alle 20 il nulla di fatto. Ancora un'altra riunione senza alcuna soluzione. La disperazione che sale e la decisione di trascorrere la notte, per protesta sotto il palazzo del "potere". La struttura commissariale continua a manifestare chiusura dicendosi contraria a concencedere una deroga ai 48 mesi, oltre i quali i contratti non possono più essere prorogati. Per ora si resta in attesa del parere richiesto all'Avvocatura di Stato che consentirebbe di superare tale vincolo. «Ci stanno mandando a casa» spiega Anna Abbruzzese. «Famiglie intere, ci sono colleghe che hanno perso il marito e monoreddito. L'unica speranza per loro era questa, andare avanti e crescere i loro figli. Ci sentiamo umiliati».

Luana Costa

 

LEGGI ANCHE:

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio