Bergamo, neonato positivo al Covid-19. In Italia 2263 contagi e 79 morti

Il piccolo di 20 giorni è ricoverato presso l’ospedale Papa Giovanni XXIII e al momento è sotto osservazione. L’Istituto superiore di sanità valuta di allargare la zona rossa

274
di Redazione
4 marzo 2020
09:48

È  un neonato di 20 giorni il piccolo paziente risultato positivo al coronavirus e ricoverato all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Il bambino «non è in una situazione particolarmente compromessa» - ha spiegato l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, durante la conferenza stampa in video collegamento per fare il punto sulla situazione del Coronavirus.

 

«È  ricoverato in patologia neonatale, in isolamento - ha proseguito Gallera - È  stato disposto un tampone che è positivo, ma il bambino respira autonomamente. È sotto osservazione».

 

Intanto il governo ha disposto le nuove regole valide per 30 giorni e da applicare in tutta Italia: baci, abbracci e strette di mano sono vietati. Gli over 65 dovranno uscire di casa il meno possibile.

 

LEGGI: Video choc di una tv francese, polemiche per la satira sulla “pizza al coronavirus”

 

Il bollettino della Protezione civile

Sono 2.263 i malati per coronavirus in Italia, con un incremento di 428 persone rispetto a ieri e 79 i morti, 27 in più. Il nuovo dato è stato fornito dal commissario Angelo Borrelli nel corso della conferenza stampa alla Protezione Civile. A questi vanno aggiunti i 160 guariti (11 in più rispetto a ieri).

 

Dai dati della Protezione Civile emerge che sono 1.326 i malati in Lombardia, 398 in Emilia Romagna, 297 in Veneto, 56 in Piemonte, 59 nelle Marche, 30 in Campania, 19 in Liguria, 18 in Toscana, 11 nel Lazio, 13 in Friuli Venezia Giulia, 5 in Sicilia, 6 in Puglia, 6 in Abruzzo, 4 in Trentino, 3 in Molise, 8 in Umbria, 2 in Calabria, uno in provincia di Bolzano, in Sardegna e Basilicata.

 

L'unica regione che al momento non ha avuto casi di Coronavirus in Italia resta dunque la Valle d'Aosta. Le vittime sono 55 in Lombardia, 18 in Emilia Romagna, 3 in Veneto, 2 nelle Marche e una in Liguria.

 

LEGGI: La vita dei calabresi a Milano ai tempi del coronavirus: «Qui clima surreale»

 

Istituto superiore di sanità valuta di allargare la zona rossa

«Stiamo valutando l'opportunità di estendere la zona rossa sulla base di alcuni criteri epidemiologici, geografici e di fattibilità della misura». Lo ha detto il presidente dell'Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro nella conferenza stampa alla protezione civile parlando dell'area del bergamasco. «Stiamo analizzando con la Lombardia con grande attenzione su nuovi casi per comuni della cintura bergamasca - ha aggiunto - e stiamo vedendo con i dati d'incidenza e in base ai tassi di riproduzione del virus».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio