Trasferimenti

Altri 8 magistrati pronti a lasciare la Calabria mentre 11 posti restano senza candidati

Nuovo giro di valzer per i trasferimenti proposti dalla terza commissione del Csm. La situazione ora si fa sempre più complicata visto che non ci sono toghe disposte a venire a lavorare nella nostra regione

22
di Antonio Alizzi
17 febbraio 2022
09:30
Palazzo dei Marescialli a Roma, sede del Csm
Palazzo dei Marescialli a Roma, sede del Csm

Lunedì scorso la terza commissione del Consiglio superiore della Magistratura ha approvato le istanze di trasferimento presentate da altri togati per le sedi disponibili indicate nel bando pubblicato nei mesi scorsi. Rispetto alle precedenti delibere, quelle del 7 e 8 febbraio, quella del 14 febbraio scorso evidenzia due aspetti importanti. Il primo è che lasceranno la Calabria altri otto magistrati. Il secondo, ed è il dato negativo, agli 8 posti vacanti si aggiungono 11 posti rimasti senza candidati poiché nessuno ha inteso avanzare richiesta di trasferimento nel Distretto di Catanzaro. Ma andiamo con ordine e partiamo dai magistrati che cambiano sede, ma che rimarranno in servizio nella nostra regione.

I magistrati che rimangono in Calabria

Come nuovo giudice di sorveglianza di Catanzaro ci sarà la consigliera della Corte d'Appello di Catanzaro Adriana Pezzo, mentre uno dei membri del collegio giudicante di "Rinascita Scott" Gilda Danila Romano passerà dal tribunale di Vibo Valentia a quello di Catanzaro. Due pm della procura di Paola, Teresa Valeria Grieco e Maria Francesca Cerchiara, si sono candidate per il tribunale di Lamezia Terme, con le funzioni di giudice. Dopodiché il piatto piange. Rimangono vacanti 4 posti di giudice presso il tribunale di Catanzaro, 3 posti senza aspiranti al tribunale di Lamezia Terme, 2 posti senza aspiranti al tribunale di Vibo Valentia e un posto ciascuno senza aspiranti a Castrovillari e Crotone. La situazione quindi è abbastanza complicata, visto che nella nostra regione la scopertura organica era già alta prima ancora di queste nuove istanze, soprattutto a causa del "turnover".


Le toghe che lasciano la nostra regione per altri sedi

Gli otto magistrati destinati a lasciare la Calabria sono: Alfredo Ferraro (giudice; da Catanzaro a Bari), Laura Vincenza Amato (giudice, da Locri a Bari); Francesco Ponzetta (pm; da Reggio Calabria a Firenze con le funzioni di giudice), Emanuela Tagliamonte (giudice; da Reggio Calabria a Firenze); Anna Maria Saullo (presidente sezione penale Corte d'Appello; da Catanzaro ad Arezzo); Teresa Guerrieri (giudice; da Catanzaro a Pisa); Pierpaolo Vincelli (giudice; da Catanzaro a Pisa, sezione lavoro) e Francesca Del Vecchio (giudice; da Vibo Valentia a Prato). Le proposte di trasferimento ora dovranno passare al vaglio dell’assemblea plenaria.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top