La soluzione

Corigliano Rossano, fumata bianca per la gara d’appalto ponte della mensa scolastica

La vertenza si avvia a soluzione provvisoria. Il servizio sarà erogato da un’azienda di Lamezia Terme fino a fine anno

5
di Matteo Lauria
30 marzo 2022
17:00
Una delegazione dei lavoratori ricevuta in Prefettura
Una delegazione dei lavoratori ricevuta in Prefettura

Vertenza “refezione scolastica”: la situazione si avvia a parziale soluzione. La commissione esaminatrice della gara ponte del Comune di Corigliano Rossano ha validato le procedure per l’aggiudicazione dell’appalto che, da quanto trapela, sarà affidato a un’azienda di Lamezia con ottime referenze.

Si è in attesa in queste ore della determina che ufficializzerà la concessione del servizio mensa per i prossimi 40 giorni, fino a scadenza dell’anno scolastico. Secondo fonti bene informate, l’azienda si farà carico dei 40 lavoratori part-time e monoreddito, eccezion fatta per le tre mensilità arretrate.


Su questo versante l’amministrazione comunale di Corigliano Rossano avrebbe chiesto all’azienda uscente Siarc di adempiere entro 15 giorni, in caso contrario tenterà di attingere ai fondi sottoposti a vincolo fidejussorio tenuto conto del procedimento di pignoramento in atto nei confronti della stessa Siarc da parte della società di riscossione Soget.

Nelle ultime ore si era tenuto un incontro in Prefettura alla presenza dell’autorità prefettizia, del sindaco di Corigliano Rossano, di un rappresentante della società Siarc e delle organizzazioni sindacali Cgil e Uil unitamente a una delegazione di lavoratori, al fine di trovare una soluzione. Incontro rinviato a venerdì prossimo in attesa dell’aggiudicazione della gara ponte che, finalmente, pare sia pervenuta a definizione dopo le tante titubanze circa la possibilità che la gara potesse essere dichiarata deserta per l’inappetibilità dell’appalto.

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top