Sanità Calabria, anche Leu spinge su Gino Strada: «Cosa aspetta il governo?»

All'interno dello stesso gruppo parlamentare del ministro della Salute non tutti sono d'accordo con la sua volontà di nominare Zuccatelli commissario. Fratoianni: «Un errore a cui porre rimedio»

64
di Redazione
16 novembre 2020
12:42
Gino Strada
Gino Strada

Una nomina quella di Giuseppe Zuccatelli a commissario della Sanità in Calabria fortemente voluta dal ministro della Salute Roberto Speranza. Ma all’interno del suo stesso gruppo parlamentare, Liberi e Uguali, non tutti sono d’accordo.

 

«L’ho detto subito e oggi lo ripeto. La nomina in Calabria di Zuccatelli è un errore a cui si sarebbe dovuto porre rimedio», afferma Nicola Fratoianni. «Ora scopriamo - prosegue il deputato di Leu - che Gino Strada ha dato la sua disponibilità chiedendo una cosa semplice semplice: di non essere oggetto di un’operazione di facciata e di avere un mandato chiaro. Cosa aspetta il governo? - conclude - Lo nomini subito».

 

Sulla necessità di una nomina al fondatore di Emergency si è espressa anche la senatrice di Leu Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto. «Il presidente del Consiglio – scrive in una nota -ha giustamente sondato Gino Strada per verificare la possibilità di mettere a disposizione della Regione Calabria la vastissima esperienza sanitaria di Emergency in un frangente tra i più drammatici. Ieri Strada ha detto chiaramente di essere pronto. Il governo deve ora rompere gli indugi e cogliere immediatamente la disponibilità confermata da Strada ad accettare l'incarico di Commissario straordinario della Calabria. Darebbe così un segnale forte e potente di cambiamento. Qualsiasi esito diverso sarebbe inaccettabile e incomprensibilie per tutti e in particolare per gli abitanti della Calabria».

 

LEGGI ANCHE:

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio